mercoledì 2 luglio 2008

12 commenti:

signsoflife ha detto...

Geniale. Anche la felicità ridotta a puri dati materiali. Purtroppo la maggior parte della gente ragiona già in questo modo.

Sguardoinascolto ha detto...

Infatti! :( Ogni tanto penso che mi piacerebbe vivere in un luogo un po' più fuori dal mondo...anche se so che è sicuramente un po' ipocrita.

Silmiaug ha detto...

signs: Eh... Purtroppo sì.

sguardo: A me no, come farei senza l'ipod, il cellulare, la macchina fotografica, il computer, ecc. ecc.? :D

silvano ha detto...

Forte ! Mi ricorda un pò le gag tra Felipe e Susanita nella striscia di Mafalda ...

littleblackbook ha detto...

come potrò mai essere felice con 4 GB? è la fine.

Silmiaug ha detto...

silvano: Grazie. :) In effetti, so che Quino è un grande, ma Mafalda è una striscia che non ho praticamente mai "frequentato". A proposito di cose "involontarie". :D

little: eh, devi per forza recuperare da qualche altra parte. Che so, magari hai un televisore da 52 pollici...

Claudio Cerri ha detto...

Eh si per i piu' felicità = materialità... Mmmh, con il periodo di crisi che stiamo attraversando meglio che la gente si prepari a trovare la felicità altrove..

AntonioBruno ha detto...

la libertà...non è star sopra un alberoooooooo...nananananana

Silmiaug ha detto...

claudio: Sarebbe bello, ma mi sa che il trend sia più quello di iniziare a comprarsi la felicità a rate...

antonio: non conosco abbastanza la musica italiana da cogliere la citazione. Chi è? :D

essedesign ha detto...

eheheh...non imbrogliare però eh, 60 giga sono 60 giga...

esse

Silmiaug ha detto...

esse: non si può negare. :)

AntonioBruno ha detto...

il sig. G