giovedì 10 luglio 2008




Continuo la micro-serie degli omaggi non richiesti alle strisce che hanno influenzato il mio immaginario sin dall'infanzia, con il turno del Wizard of Id (più conosciuto in Italia come "Il Mago Wiz"). Delle strip apparentemente "solo da ridere", questa è quella che mi ha sempre fatto ridere di più (*), insieme probabilmente ad Andy Capp.
Quindi, la vignetta di questo post è il mio personale ringraziamento a Parker & Hart (chi ha un minimo di familiarità con la striscia potrebbe capire perché) per avere contribuito in maniera sensibile alla qualità delle stronzate che dico regolarmente.


(*) Parlo ovviamente del periodo classico in cui ai testi c'era Hart (quello di B.C.) e ai disegni il fantastico Parker. Le strisce di oggi (scritte e disegnate dal figlio di Parker) non sono male, ma non reggono il confronto.

14 commenti:

AntonioBruno ha detto...

che poi la nuova pubblicità della coca cola DICE (la pubblicità dice...si, è lei a parlare e allora?!) che il tizio andò a cercare ste spezie a tra quelle...seeeee c h i m i c a!

AntonioBruno ha detto...

ciao sil, sul mio profilo trovi la mia mail, non riesco a trovare la tua...me la mandi? :)

Silmiaug ha detto...

antonio 1: Mi piace la tua visione animistica della pubblicità. :D

antonio 2: Non la trovi perché non esiste: qui si commenta tutto in pubblico. :)

AntonioBruno ha detto...

ah ok! ho una domanda e una paranoia.
la domanda: io ho visto un volantino/cartolina con l'immagine che usi(con il geco o lucertola?!) che parla di una sorta di cooperativa formata da persone che pubblicizzano il software libero...e tu mi sembra che ne faccia parte! ma vivi a roma per caso? bo...
la paranoia: Luca Moretti, caporedattore del sito terranullius.it ha messo su un progetto editoriale e mi ha commissionato delle copertine. Il progetto (che forse hai già visto :) ) si chiama microlit, ha già creato un blog linkato sul mio blog (I'm minimal) sarà in pratica una raccolta di racconti min...vabbè, il prgetto editoriale sta lì insomma ;p
dicevo che mi ha chiesto di illustrare queste copertine dandomi il soggetto; pupazzi lego. Ergo, per quanto stimi parecchio il tuo operato, non vorrei tu pensassi che mi sono ispirato o abbia voluto riprendere l'idea dei pupazzetti. So benissimo che qui nessuno si sta inventando niente...ma rispettosamente ti dico che se fosse stato per me, avrei usato un altro soggettuccio minimale. Ma essendo lui figlio degli anni 70/80 ha trovato utile e sollazzevole il layout. Con questo ho voluto solo render chiaro qualche fraintendimento possibile e futuro che ripeto, potrebbe essere solo una mia paranoia...ma in questo mondo difficile...mi abituo a dare spiegazione più che a giustificarmi:) grazie grazie per aver letto tutto! a presto, sempre su questi schermi!

Silmiaug ha detto...

Woha. :)

Dunque, per quanto riguarda il gruppo del software libero: l'immagine nella foto è un geco, e non credo che possa essere la stessa che hai visto perché è una foto che ho fatto io, e non è legata in alcun modo al software libero (almeno nelle mie intenzioni).
Ciò detto sì, sono un sostenitore dell'open source. Per esempio, come ho già avuto modo di dire, tutto quello che uso per questo blog (ma anche per l'altro mio blog di foto) è open source, a partire dal sistema operativo.

Questione copertine dei Lego: no problemo!
Apprezzo comunque che tu abbia voluto spiegarmi la cosa, ma ti assicuro che non avrei pensato niente di male. Primo perché sono comunque contesti diversi, e secondo perché non ho certo l'esclusiva sui Lego. Se mai ve la dovrete vedere con la Lego Company. :D

AntonioBruno ha detto...

ehehehe ! ok!
per quanto riguarda la foto del geco...bhè, non vorrei dire baggianate...ma mi sa che l'hanno usata! cmq se ritrovo la cartolina la scansiono e te la invio!
:)

Claudio Cerri ha detto...

Silmi, non mi ricordo le strisce de "il mago di wiz", dove venivano pubblicate?

Anonimo ha detto...

penso che tu sia un genio dell'analisi sociale contemporanea!


p.s. in effetti se la dovranno vedere con la Lego Company! in bocca al lupo!

Dr. Faust

Silmiaug ha detto...

antonio: Tienimi aggiornato. :)

claudio: Io le ho lette per la prima volta su alcuni libri che avevano in casa i miei, pubblicati da Mondadori negli anni '60 e '70, ai tempi in cui pubblicava anche B.C..
Poi di libri su Wiz ne sono usciti diversi, anche negli anni successivi, ma non ti so dire se le strip siano uscite anche su qualche rivista del tempo, tipo Eureka!, o Linus, o su qualche quotidiano...

doc: grazie! Mi mancavi, che piacere rileggerti. :)

Anonimo ha detto...

tu non leggi me (il che non è molto rilevante :D ), ma io leggo (e guardo) sempre i tuoi blog, che nel panorama bloggistico risplendono come diamanti (ogni riferimento è puramente casuale :D )...

Dr. Faust

Silmiaug ha detto...

Uè, grazie doc!
(Inizio a intuire la provenienza. :D)

silvano ha detto...

L'omaggio a Perker & Hart è riuscitissimo , com'è riuscitisimo il tuo creare una "striscia" assolutamente personale e al passo con quello ch ( purtroppo ) sono i tempi ...

essedesign ha detto...

eh a volte la coscienza è "stopposa"

Esse

Silmiaug ha detto...

silvano: grazie! Sono contento che ti sia piaciuto il riferimento a Wiz. :)

esse: Eh sì, ci vuole il digestivo. :D