mercoledì 9 dicembre 2009



Nota consolatoria, sempre a proposito di facebook. Per quanto continui a considerare dannoso il fenomeno, mi rincuora un po' girovagare per Internet e scoprire che ci sono ancora tante persone che usano il blog come spazio personale per proporre il frutto della propria creatività (disegni, fotografie, anche solo pensieri), curandolo con il solito amore da artigiano e aggiornandolo in modo regolare e assiduo [1].
Mi rincuora insomma accorgermi che ancora non proprio tutto passa da facebook, non tutto quello che una volta veniva proposto su un blog viene tritato e impolpettato insieme al campionario globale e indistinto di quadratini con le faccine e i commentini dementi, non tutto viene buttato all'ammasso, non tutto nasce privo di identità propria.
Di questi tempi non è poco, mi accontento.



[1] Cosa che con questo blog ultimamente non accade poi molto, me ne rendo conto, ma perché privarsi dello sfizio di predicare un po' dal pulpito sbagliato?

2 commenti:

essedesign ha detto...

beh, il babbo su facebook ci mancava, e i due strambi che si fissano e poi l'imbarazzante silenzio è divertentissimo, ottimo, come sempre.

eh gia, non tutto passa dal "soscial nettworkk"

esse

Silmiaug ha detto...

Grazie esse, sempre troppo gentile. :)